9 maggio 2021

LA MADRE - Giuseppe Ungaretti



Buona festa della mamma con una poesia di Giuseppe Ungaretti, pubblicata nel 1930 e tratta dalla raccolta "Sentimento del tempo".
Ungaretti la scrisse quando gli morì l'amatissima anziana madre, pertanto pervasa da un'intima commozione.
Il tema è il perdurare oltre la morte, dell'amore di una madre, che oltre al dono della vita fatto al figlio mettendolo al mondo, vuole aggiungere quello della vita eterna nell'Aldilà e Ungaretti la immagina inginocchiata davanti Creatore, a pregare finché non avrà ottenuto la salvezza della sua anima.
La preoccupazione, il senso di protezione di una madre non cessa mai, ma davvero mai... 

LA MADRE

E il cuore quando d'un ultimo battito

avrà fatto cadere il muro d'ombra

per condurmi, Madre, sino al Signore,

come una volta mi darai la mano.


In ginocchio, decisa,

Sarai una statua davanti all'eterno,

come già ti vedeva

quando eri ancora in vita.


Alzerai tremante le vecchie braccia,

come quando spirasti

dicendo: Mio Dio, eccomi.


E solo quando m'avrà perdonato,

ti verrà desiderio di guardarmi.


Ricorderai d'avermi atteso tanto,

e avrai negli occhi un rapido sospiro.


Giuseppe Ungaretti


Nessun commento:

POST PIU' POPOLARI

DOMENICA MATTINA - Laura Marchetti

Una volta, prima dell'avvento del Cristianesimo , la domenica era chiamata “dies solis” , cioè il "giorno del Sole" , ed...