28 maggio 2018

28 MAGGIO - GIORNATA MONDIALE DEL GIOCO


Winslow Homer - Snap the Whip (1872)


GIORNATA MONDIALE DEL GIOCO

Il 28 maggio si celebra la Giornata Mondiale del Gioco, The World Play Day.
L'idea fu proposta, durante una conferenza in Giappone nel 1999, dalla dottoressa britannica Freda Kim in qualità di presidente dell’ITLA (International Toy Library Association), e accettata dalle Nazioni Unite nel 2001.
L’ITLA ritiene che il gioco implichi esplorazione, sperimentazione linguistica, cognizione e sviluppo di abilità sociali e, in quanto tale, è fondamentale per l'apprendimento dei bambini e la base per la realizzazione e la creatività degli adulti.
Questa giornata ha lo scopo anche di sensibilizzare gli adulti responsabili dell'educazione di bambini e adolescenti, sul ruolo fondamentale che ha il gioco nella formazione e lo sviluppo di ogni bambino e come essenziale fattore di socializzazione e possibile punto di incontro tra culture diverse.
L'importanza del gioco è sostenuta anche dall' UNESCO che ribadisce: "l'incoraggiamento della creatività fin dalla tenera età è una delle migliori garanzie di crescita in un ambiente sano di autostima e rispetto reciproco, requisiti fondamentali per la costruzione di una cultura di pace".
Nel 2011, la dottoressa Kim ha ampliato e sottolineato la necessità di gioco soprattutto nei bambini che vivono in zone di disastro e di guerra, questi bambini devono essere incoraggiati e autorizzati a giocare anche nelle loro condizioni devastanti per meglio affrontare i traumi della loro vita. Permettendo ai bambini di giocare, li aiuti a raggiungere un'età adulta sana."

"Chiedetevi quanto tempo il bambino trascorre a fare esperienze on-line, guardando la televisione, giocando ai videogiochi, guardare video e stare al computer e quando tempo passi, invece, relazionandosi con gli altri essei umani. Il gioco riesce a metterci in contatto con altre persone e in questo modo – garantendogli il gioco - possiamo aiutarlo a sviluppare in modo sano mente, fisico, e possiamo anche permettergli di coltivare un corretto sviluppo emotivo e didattico. La cosa più importante non è solo far sì che i bambini facciano ciò che è più naturale per loro, e cioè giocare, ma anche giocare insieme ad altri, con la famiglia. La Giornata Mondiale del Gioco significa proprio voler promuovere l'importanza del gioco nella vita dei bambini, ma anche della nostra."

(Freda Kim - Presidente ITLA)



IL DIRITTO AL GIOCO
  
Facciamo un gioco, così, senza scopo,

solo per semplice e puro divertimento.

Se mi chiedi quando oppure dove

ti dico che noi giocheremo alle nove

oppure se piove.

Se mi dici per quanto ti rispondo soltanto

che sarà per poco oppure per tanto,

questo nostro bellissimo gioco.

E come per incanto, giocando e rigiocando, sarà girotondo

di tutti i bambini felici del mondo.

Maria Rosaria Longobardi



Nessun commento:

POST PIU' POPOLARI

DOMENICA MATTINA - Laura Marchetti

Una volta, prima dell'avvento del Cristianesimo , la domenica era chiamata “dies solis” , cioè il "giorno del Sole" , ed...